portale internet di promozione delle strutture ricettive ufficiali ed alternative di Caltagirone e dintorni

Dormire a Caltagirone e dintorni

homepage nazionale
homepage
eventi e manifestazioni
uffici turistici
parchi
musei
fiere ed esposizioni

le strutture
consigliate d
i

Caltagirone

le strutture ricettive della provincia Catania

alberghi
agriturismi
bed & breakfast
campeggi
affittacamere
case vacanze
residence
ostelli
rifugi
turismo rurale
villaggi turistici
altro
 

Last Minute e Offerte

CALTAGIRONE

La Scala offre uno spettacolo unico al mondo quando, le sere del 24 e 25 luglio, in occasione della festa del Santo Patrono S. Giacomo diventa "illuminata". Seguendo una tradizione secolare che ha origine nel '600 e che trovò la sua massima espressione nell'800 con il famoso Padre Benedetto Papale, migliaia di coppi, preparati e colorati rigorosamente a mano, secondo un'antica maestria che si tramanda di padre in figlio, vengono posti lungo tutti i gradini per formare un unico meraviglioso disegno. In fondo al coppo viene posta della sabbia e, sopra, una ra (da qui la denominazione di "luminaria"), piccolo recipiente in terracotta, dotata di apposito stoppino in cotone, che al momento giusto viene riempita d'olio di oliva mediante la stagnata (recipiente di latta con un lungo becco).

Già dalla mattina del 23 luglio la Scala si offre allo sguardo curioso dei cittadini e dei visitatori che cercheranno il punto migliore sulla Piazza Municipio o sulla Via Principe Amedeo per ammirare il disegno nella sua interezza; ma ancor più quando, all'ora stabilita del 24 luglio, centinaia di persone, oggi munite di un'asticina in legno al posto dell'antico buceddu (fuscello secco di pianta selvatica), affolleranno la Scala accendendo le singole lumere, affinchè nel giro di pochi minuti una luce fiammeggiante illumini i coppi e offrano spettacolo di un fascino indescrivibile.

Nel buio della Scala, il chiarore dei coppi è un continuo crescendo di luci tremolanti in una magica notte, fino allo spegnimento naturale ad esaurimento dell'olio. Nella stessa notte tra il 24 e 25 luglio, gli addetti ai lavori provvedono con grande destrezza riposizionare velocemente i coppi per allestire un nuovo disegno per il giorno dopo.

Generalmente tali disegni sono ispirati a temi riguardanti la città e il Santo Patrono. La Scala torna ad essere illuminata il 14 e 15 agosto in occasione della solennità di Maria SS. del Ponte unitamente ad altre due, seppure di minore imponenza, limitrofe all'omonima Chiesa.
 

fonte:http://www.comune.caltagirone.ct.it
 

Le strutture di Caltagirone e dintorni

Hotel Pomara
Agriturismo Gigliotto

I GRANDI ALBERI DI SICILIA

 

 
STRUTTURE SPONSOR DEL PORTALE
HOTEL RISTORANTE POMARA - AGRITURISMO GIGLIOTTO
  

"Cous Cous Fest"

Cous Cous Fest "Cous Cous Fest" , l
23 - 28 SETTEMBRE

Un viaggio all'insegna della convivialità e del gusto. È questa l'essenza del Cous Cous Fest, la rassegna dedicata al "piatto della pace" che unisce intorno a sé le diversità e le suggestioni dei popoli del Mediterraneo, nella splendida cornice di San Vito Lo Capo. Quest’anno, dal 23 al 28 settembre, andrà in scena l’undicesima edizione. Delegazioni di chef provenienti da tutto il mondo si sfideranno nell'amichevole XI International Cous Cous Competition. Ad una giuria di esperti, affiancata per la prima volta da una giuria popolare, l’arduo compito di designare il Miglior Cous Cous 2008. Ma il Cous Cous Fest è anche palcoscenico culturale tout court. In programma indimenticabili esibizioni di world music, incontri a tema, talk food, laboratori gastronomici...
Fonte http://www.couscousfest.it/
LAST MINUTE OFFERTA COUS COUS 2008

“Zolfo, Grano,Olio ….ecco l’Oro  di
BELLAROSA…..TERRA AMURUSA”

VIZZINI VIVENTE

Dal: 30 agosto 2008
 Fino al: 31 agosto 2008

L'Associazione Teatro Amatoriale "VIZZINI VIVENTE" mette in scena il 30 agosto, ed in replica il 31, la "Cavalleria Rusticana, in piazza San Michele alle ore 20,30 a Vizzini chiudendo così di fatto le rappresentazioni  verghiane che hanno visto in scena anche "L'amante di Gramigna" a cura della compagnia teatrale Skenè e "I Malavoglia" con la regia di Pasquale Scimeca.
La messa in scena della Cavalleria Rusticana è frutto di uno studio effettuato sulla riduzione per il teatro che lo stesso Verga fece della sua novella, abbiamo solo apportato la traduzione dall'italiano al nostro idioma, il siciliano; le scene recitate saranno inframezzate dall'esecuzione dal vivo di alcuni brani dell'opera lirica del Mascagni, grazie all'intervento dei maestri Vito Maurizio Grasso alla tromba e al canto e Gregorio Vacirca alle tastiere. Il cast è formato da dilettanti che da anni comunque mettono in scena la Sacra Passione, qui a Vizzini, la regia e l'elaborazione dei testi è a cura di Gianfranco Piluso.

MEDFEST IL MEDIOEVO IN SICILIA: MIMESI

 IL MEDIOEVO A BUCCHERI: MIMESI
Dal:
 16 agosto
2008
 Fino al: 17 agosto 2008Mimèsi : nella filosofia platonica, il rapporto che intercorre fra le cose del mondo sensibile e le idee, nel senso che le prime sono imitazioni di queste.
Questa la magica parola che quest’anno racchiuderà artisti da tutto il mondo per dar vita alla festa più attesa dell’estate; il Medfest .
La festa medievale che quest’anno avrà luogo il 16 e il 17 Agosto ha come anima la mimesi.
Mimesi intesa come intreccio di magia e realtà ,come reale ed irreale. Mimesi come cambiamento, trasformazione di tutto ciò che è visibile ed invisibile, ciò che è reale e ciò che non lo è. Mimesi come rinascita dall’oscurantismo, quell’ombra da cui rinasce tutto, e si rivela ad una nuova luce, nuovi odori e sapori. Artisti da tutto il mondo stravolgeranno per due giorni le vie di Buccheri, rievocando momenti di medioevo trasportandoci così nelle antiche tradizioni medievali, canti e spettacoli di un’epoca ormai perduta, ma che ancora oggi affascina. Spettacolari fuochi d’artificio illumineranno il nostri occhi. E’ già cominciata l’attesa per assaporare ancora un’altra edizione dedicata e incentrata sulle arti e sulla tradizione popolare di un’epoca lontana ma prepotentemente vicina.

 www.medfest.it
 Luogo: Buccheri (Siracusa)

Castroreale Jazz 2008

Castroreale Jazz 2008
Dal 26 luglio 2008 al 2 agosto 2008

L'ottava edizione dell'evento si svolgerà, come di consueto, l'ultima settimana di luglio e la prima d'agosto.
Il collaudato gruppo di supporto al direttore artistico, Piero Salvo, affidandosi al background d'esperienze fin qui maturate, anche quest'anno consegna alla città di Castroreale una manifestazione ch
e trova la propria ragion d'essere nell'amore per la musica  e per le antiche mura della cittadina intrise di memoria e cultura.
L'evento è supportato dal Comune di Castroreale, dalla Regione Sicilia e da una qualificata serie di sponsors privati che ne condividono storia ed immagine.
Il progetto grafico è curato, come sempre, da Piero Salvo, da Antonio Maggio e dal fotografo Nino Calamuneri.
Il sito della manifestazione "www.castrorealejazz.it ", gestito da Giovanni Rugolo, attivo dal luglio del 2005, continua a testimoniare, con oltre 23.000 contatti, il valore e le potenzialità dell'evento anche come strumento utile alla promozione turistica del comprensorio.
 La parola chiave della rassegna odierna è eclettismo, varietà negli stili e nella cultura jazz rappresentata dai singoli artisti e dalle diverse formazioni proposte.
 Per questa edizione, in linea con le precedenti, è stato messo a punto un cartellone in cui spiccano artisti di grande rilievo internazionale. Novità di quest'anno, l'esibizione come "special guest" di Tommy Emmanuel, una delle più grandi stelle internazionali della chitarra acustica.
www.castrorealejazz.it

PALIO DEI NORMANNI DI PIAZZA ARMERINA

 PALIO DEI NORMANNI DI PIAZZA ARMERINA
 Dal: 12 agosto 2008
 Fino al: 14 agosto 2008
Plutia (l’antica Piazza Armerina) è la sede della manifestazione medievale più antica del Mezzogiorno, che si svolge ogni anno dal 12 al 14 agosto in onore della Madonna Maria SS. Delle Vittorie.
Con questo evento si rievoca la conquista della Sicilia, nel 1060, da parte dei Normanni guidati da Ruggero d’Altavilla, a cui il Pontefice Alessandro II donò come segno di investitura e auspicio per la liberazione dalla dominazione saracena nel 1063, dopo la famosa battaglia di Cerami, un’icona bizantina con l'effige della Madonna, dipinta, secondo la tradizione, per mano di San Luca. Il sacro Vessillo papale, per le vittorie riportate nel corso della trentennale guerra, venne ritenuto miracoloso e fatto oggetto di culto popolare.
Nei tre giorni della manifestazione si svolge la consegna delle armi ai giostranti, la cerimonia religiosa della loro benedizione, la donazione della lampada votiva posta ai piedi dell’altare che custodisce la Sacra immagine di Maria SS. delle Vittorie, l'ingresso fastoso e trionfale delle truppe normanne in città ed il torneo medievale “La Quintana del saracino” che consiste in una serie di prove di abilità fra i cinque Cavalieri giostranti dei quattro quartieri storici. Alla fine l’intero corteo si ricompone e attraversando le principali vie, porta in trionfo per la città il Vessillo ed i vincitori.
 www.feditgiochistorici.it
 Luogo: piazza ARMERINA

Sagra del Granturco

Ogni anno, ad agosto, si rinnova ad Antillo, grazioso centro collinare della Val d’Agrò, il tradizionale appuntamento con la Sagra del Granturco. Scopo della sagra è quello di diffondere all’esterno del territorio comunale quei prodotti tipici locali ottenuti da questa pianta diffusissima nel territorio antillese: polenta, pane di farina di granturco, pannocchie bollite e alla brace; nonchè quello di rivalutare la coltivazione di una pianta che nel passato ha rappresentato una delle componenti più rilevanti nel regime alimentare degli abitanti del luogo.
Per ulteriori informazioni contattare il Comune di Antillo tramite tel. 0942.723031, cell. 320.4332175, fax: 0942.723271, e-mail comuneantillo@tiscali.it

ESPAÑA 1957 – 2007: L’ARTE SPAGNOLA DA PICASSO, MIRO’, DALI’ E TÀPIES AI GIORNI NOSTRI

 ESPAÑA 1957 – 2007: L’ARTE SPAGNOLA DA PICASSO, MIRO’, DALI’ E TÀPIES AI GIORNI NOSTRI
Mezzo secolo di arte spagnola, pittura, scultura e installazioni per oltre cento opere di settanta artisti fra i quali Picasso, Mirò, Dalì, Barcelò, Muñoz. Questo è il biglietto da visita della mostra ospitata a Palazzo Sant’Elia fino al 14 Settembre.
España 1957-2007 muove dal 1957, anno di costituzione del gruppo El Paso, che nel panorama dell'arte del Novecento Spagnolo rappresenta il momento di passaggio dalla modernità alla contemporaneità. Considerando il 1957 il momento di riferimento per un'arte di svolta nel panorama spagnolo, la mostra include opere di Pablo Picasso, Joan Mirò, Salvador Dalì, artisti il cui lavoro, rinnovandosi, ha continuato a rappresentare un punto di riferimento per le generazioni successive. L'arte spagnola moderna e contemporanea si snoda nel solco tracciato a partire dal Seicento dal don Quijote di Cervantes e dalla tradizione Barocca, la mostra non è pertanto suddivisa cronologicamente ma seguendo un percorso espositivo per sezioni: Quijotismo trágico, Misticismo pagano, Existencialismo barrocco, Tenebrismo hispánico, Astrazione simbolico-formale. Una impostazione tematica e narrativa che accosta le opere in modo da sottolineare la continuità di stili e contenuti. www.mostraespana.it
 Luogo: Palermo (Palazzo Sant’Elia)

ECO VISION FESTIVAL 2008

 ECO VISION FESTIVAL 2008
 Dal: 25 giugno 2008
 Fino al: 01 luglio 2008
La prestigiosa cornice dell'Orto Botanico di Palermo ospita la quarta edizione dell'EcoVision Festival. Autori cinematografici impegnati sul fronte della protezione ambientale si avvicendano sullo schermo allestito all'ombra di piante rare e centenarie. L'Ecofestival, finora ha favorito lo scambio con altre culture ed ha ottenuto il patrocinio del Comitato italiano per l'UNESCO. Il tema conduttore di quest'anno sarà l'ambiente. Lo scopo della manifestazione è promuovere la produzione cinematografica e documentaristica legata ai temi della salvaguardia del territorio, dei diritti umani, l'abbattimento delle foreste, gli esperimenti radioattivi, lo sviluppo eco-sostenibile, nonché il divario del concetto di ambiente tra Paesi poveri e quelli più ricchi.
www.ecovisionfestival.com
 Luogo: Palermo (Orto Botanico)

L'ARTE SPAGNOLA DA PICASSO MIRO' DALI' AI NOSTRI GIORNI

 L'ARTE SPAGNOLA DA PICASSO MIRO' DALI' AI NOSTRI GIORNI
 Dal: 18 maggio 2008
 Fino al: 14 settembre 2008
Una mostra dedicata agli artisti spagnoli dal 1957 ad oggi tra le più importanti realizzate negli ultimi decenni. Il 1957 rappresenta l'anno di nascita del gruppo artistico culturale El Paso, che negli ambienti del Novecento Spagnolo costituisce il movimento per il passaggio dalla modernità alla contemporaneità. La mostra si compone di opere di Picasso,Mirò,Dalì e segue un percorso espositivo suddiviso per sezioni che accosta le opere in modo da rispettare continuità di stili e contenuti.
www.mostraespana.it
 Luogo: Palermo (Palazzo Sant'Elia)

 
Dormire a Caltagirone  -  Le strutture ricettive di Caltagirone e dintorni
www.dormireacaltagirone.it

Selezione di Alberghi di Caltagirone e dintorni  Selezione di Affittacamere  di Caltagirone e dintorni Selezione di Agriturismi  di Caltagirone e dintorni  Selezione di bed & breakfast di Caltagirone e dintorni Selezione di Campeggi  di Caltagirone e dintorni Selezione di Case vacanze  di Caltagirone e dintorni Selezione di residence di Caltagirone e dintorni  Selezione di Ostelli di Caltagirone e dintorni Selezione di rifugi di Caltagirone e dintorni Selezione di villaggi turistici di Caltagirone e dintorni Selezione di turismo rurale  di Caltagirone e dintorni

Note Legali partita iva 00732490891

© Art Advertising

contatti

Art Advertising  non è collegato alle strutture ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti

LA VETRINA DEI SOGNI

ShoppyDoo Confronta prezzi e modelli per il tuo shopping online